Email marketing: porta davvero guadagno alla mia agenzia immobiliare?

e-mail marketingAbbiamo già parlato di come valutare l’efficacia delle email come strumento di marketing.
Ma come avviene nel dettaglio il processo di conversione e come si fa a capire se le campagne di email marketing che abbiamo deciso di intraprendere hanno portato un guadagno effettivo?
Capiamolo insieme con un esempio, analizzando il flusso che porta gli utenti alla conversione.

  • Supponiamo di comprare una lista di 25.000 indirizzi email con lo scopo di raccogliere nuovi contatti interessati ad acquistare una casa a Roma.
  • Inviamo a tutti questi contatti la nostra email. Il database è di buona qualità e su 25000 email inviate ne vengono recapitate 22.789.
  • 1.568 destinatari decidono di aprire l’email e di leggerne il contenuto.
  • Di queste, 106 persone sono interessate e cliccano sulle call to action che abbiamo inserito nel messaggio e vengono portate in una o più landing pages, costruite con lo scopo di raccogliere nuovi contatti.
  • Di queste persone, 12 decidono di compilare effettivamente il form e chiedono di essere contattate per ricevere ulteriori informazioni sui nostri immobili.
  • Infine, trascorso un certo periodo di tempo in 3 decidono di concludere effettivamente un affare, facendoci guadagnare in tutto 13.467 euro.
  • La nostra campagna, pagata 2.000 euro, ci ha fatto quindi guadagnare 11.567 euro!

Ripetendo questo ragionamento, è possibile calcolare con esattenza quanto riusciamo a guadagnare da ogni nostra campagna pubblicitaria e valutare quindi come migliorarla e se continuare ad investire in questo canale oppure no.
Inoltre, possiamo capire qual è stato il costo che abbiamo dovuto affrontare per acquisire ogni potenziale cliente e ogni cliente.
Ricollegandoci all’esempio possiamo quindi calcolare

  • costo per contatto = costi sostenuti / numero dei contatti raccolti = 2000/12= 166 euro
  • costo per cliente = costi sostenuti / numero dei nuovi clienti = 2000 / 3 = 666 euro

Francesca Lorenzoni per Immobiliare.com

Condividi questo post

Lascia un commento

  • twitter
  • facebook
  • google
  • linkedin
  • rss
  • mail