Il criceto ludopatico

Oggi parliamo della metodologia di lavoro che usano moltissimi agenti immobiliari.

La usano infatti tutti i franchising tradizionali e una buona metà delle agenzie immobiliari non in franchising cioè migliaia di uffici, dove lavorano decine di migliaia di agenti immobiliari.

Tutte queste persone usano una metodologia di stampo QUANTITATIVO-MATEMATICO.

E cosa vuol dire precisamente lavorare secondo un approccio quantitativo-matematico?

Vuol dire che devi programmare la tua quotidianità eseguendo rigorosamente secondo un ordine prestabilito certe attività prestabilite e raggiungendo degli standard di risultato prestabiliti.

Se lo fai, il tuo successo economico e professionale è assicurato.

Traduco.

TUTTE le mattine dalle 8,30 alle 10,30 devi cercare nuovi immobili da mettere in vendita, devi cioè passeggiare nella zona che ti viene assegnata, parlare con le persone e suonare i citofoni dicendo “….mi hanno detto che in questo palazzo c’è un appartamento in vendita”.

Poi alle 10,35 TUTTI i giorni, devi prendere un caffè.

E alle 11 in punto devi essere in agenzia, seduto alla scrivania perché TUTTI i giorni, dalle 11 alle 13, devi sviluppare le notizie/informazioni che hai appena intercettato, cioè approfondirle e quindi trasformarle in appuntamenti di acquisizione.

E così via.

A seguire la tua giornata avrà il modulo per fare Banca Dati (di solito all’ora di pranzo o di cena), il modulo per gli appuntamenti di vendita (di solito il pomeriggio), il modulo per la cazziata, il modulo per la formazione e quello per fare la pipì.

Tutto ciò perché qualcuno ha stimato che mediamente ogni:

  • 10 notizie di vendita sviluppate si fanno 3 appuntamenti di acquisizione

  • 10 appuntamenti di acquisizione si firmano 4 incarichi di vendita

  • 10 telefonate di banca dati si prendono 2 appuntamenti di vendita

  • 50 appuntamenti di vendita si prende una proposta di acquisto

  • 4 ore si può fare la pipì

  • … …. …. ….

E allora devi fare TANTO di TUTTO (tranne la pipì a meno che non bevi l’acqua delle miss), perché se no rimani indietro e non puoi certo sperare che le cose vadano bene no?

Questa è la metodologia QUANTITATIVO-MATEMATICA.

A me fa venire subito in mente 2 immagini.

La prima è quella di un criceto che gira sulla ruota.

La seconda è quella di un signore che compra compulsivamente gratta-e-vinci.

Partiamo dal criceto.

Il criceto non smette mai di far girare la ruota.

Chissà perché lo fa.

Lo farà perché si sente appagato, per mantenersi in forma, perché è questo il suo destino, perché glielo ha detto la mamma, boh!

Però lo fa.

Un bravo criceto non si fa domande.

Ed il giocatore di gratta-e-vinci invece che c’entra?

 C’entra. Eccome.

Lo sanno tutti.

Ogni 10 gratta-e-vinci ce n’è uno vincente e quindi bisogna comprarne anche 9 che non ti fanno vincere niente.

Diciamo subito una cosa.

Il metodo QUANTITATIVO-MATEMATICO funziona e può portare risultati ma ha secondo me 2 grosse controindicazioni.

1) E’ usurante ed alienante, come d’altronde qualsiasi catena di montaggio.

2) Genera un prodotto/servizio fortemente indifferenziato e quindi non ascolta le persone e le loro esigenze fino in fondo come si potrebbe.

Bene.

Faccio questo mestiere da qualche annetto e ho sempre guardato con pena a chi applica questo metodo, credo proprio di non essere portato a cricetizzarmi e forse proprio per questo ho intrapreso un percorso professionale così particolare.

Mi viene in mente che chi lo applica sta in fondo rinunciando in parte a fare sia l’imprenditore che il professionista.

E ripeto ciò non significa che non sia un metodo valido per fatturare.

Ma se lo utilizzi e fatturi 2 milioni di euro a settimana a me fai comunque una gran tristezza.

Un criceto ludopatico, non può mettermi allegria.

….però adesso che ci penso forse mi viene in mente una similitudine per sdrammatizzare.

Mi torna alla memoria un mio vecchio compagno delle superiori che diceva che bisogna provarci con TUTTE.

Suoi studi approfonditi e documentati dimostravano che una ogni dieci… si, insomma, ci siamo capiti!

 

Luigi Benedetti
Sono un agente immobiliare non cricetizzato con in testa il progetto di realizzare una Nazionale di Home Hunter
www.desideratadomus.it
it.linkedin.com/in/luigibenedetti/
www.facebook.com/Desideratadomus

 

Condividi questo post

Lascia un commento

  • twitter
  • facebook
  • google
  • linkedin
  • rss
  • mail