Il periodo di prova per chi compra casa

DEMO

Periodo di prova per chi vuole comprare casa. Spiegando meglio cosa intendo significa che, prima di acquistare un immobile, lo si prova. Per qualche giorno. Pare assurdo, è vero, ma c’è chi accetta pur di tentare la vendita, soprattutto quando non ha più nulla da perdere avendo messo alla mercè di tutti quella casa ormai già da parecchi anni.

Voglio dire, meglio questo che evitare completamente quella dimora.

Soprattutto quando l’immobile si trova in una location particolare, questo escamotage potrebbe essere una soluzione. Un luogo al quale non siete abituati. Troppo silenzioso o troppo rumoroso. Troppo isolato o in un contesto completamente diverso da quello al quale siete abituati da una vita.

Ecco la casa dei vostri sogni, quella che avete sempre desiderato, purtroppo però troppo vicina alla ferrovia. Oppure ancora, troppo lontana dal luogo di lavoro. Sicuramente inaccettabile… o forse no? Forse è solo questione di abitudine, dopodichè potrete vivere nella reggia che apparteneva ai vostri sogni da tempo immemore.

Si tratta di scendere a compromessi e, sovente, questi compromessi sono meno gravi di quello che possiamo pensare oppure ancora di più. – Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare -.

Appartamento in condominio o casa indipendente? Il salto è davvero significativo e quindi… proviamo! Pagando ovviamente. Come per un periodo di vacanza.

Oltre a capire il nuovo metodo di vita, si potrà ben visitare la nuova casa e scoprirne eventualmente i vari lati negativi. Ci vorrà un contratto per fare tutto questo? Una forma breve e veloce la si potrebbe inventare o basterà comportarsi semplicemente come quando si affitta un appartamento per quindici giorni di relax.

Nel momento stesso in cui il proprietario accetta potrete già capire ch’egli è in buona fede.

Evidentemente non ha nulla da nascondere. Ricordate che comprare a scatola non dico chiusa ma quasi, per quanto riguarda il campo immobiliare, si rivelerà poi arduo poter tornare indietro! Se ci soffermiamo a pensare alle altre merci si noterà subito che parecchie si possono “provare” prima di acquistarle.

Abiti, auto e persino alcuni elettrodomestici o in garanzia quantomeno, o affiancati dalla clausola “soddisfatti o rimborsati”; per la casa non funziona così. Mentre invece è proprio quella cosa che costa di più e che meno delle altre si può poi cambiare con tanta facilità.

Ma potrebbe essere un’idea che, se ben valutata può portare ad acquisti più sicuri ma soprattutto più sereni. Molto spesso a vietarci un acquisto sono i nostri stessi pregiudizi e possiamo così facendo sfatarli del tutto.

Se mi convinco che senza la vista del mare non posso vivere, probabilmente mi accorgerò che mi basta scendere sulla costa ogni tanto ma per il resto, l’aria di montagna è per me un vero toccasana che mi fa bene e mi rilassa.

Tutto dovrebbe essere più easy e più libero. Potrebbe essere una soluzione che apre nuove porte al business immobiliare?

Chissà. Probabilmente si.

Condividi questo post

Lascia un commento

  • twitter
  • facebook
  • google
  • linkedin
  • rss
  • mail