Immobiliare: il laterizio che crea l’atmosfera

later

Il laterizio diventa innovazione, collabora con il designer e crea atmosfera.

Si riscopre la dimensione del mattone a vista negli interni e si creano accostamenti di ceramica, mattoni e cemento con pareti lisce e nude, affiancate da arredi trasparenti o cromatici, contrasti da sempre quasi impensabili che riescono sorprendentemente a dare un senso nuovo a vecchi schemi suggeritori del “Questo non si può fare”.

Anche in esterno si riconfermano mattoni pieni per pavimentazioni e intere facciate, sempre più spesso si sceglie di evitare i rivestimenti lasciando evidenti gli elementi costruttivi. Diversa è l’applicazione, più fresca, moderna, con una nuova impronta di comfort, di mantenimento, di espressione, vista in un’ottica plasmabile di vasto impiego, sia per l’architettura che come complemento d’arredo.

In tempi attuali sono stati creati laterizi speciali, con texture non consuete, che possiedono un’identità visiva e donano carattere all’ambiente. I professionisti ci si avvicinano sempre più e ne confermano l’originale effetto e la concordanza con moltissimi materiali. Gli architetti di Stoccarda Lederer Ragnarsdòttir Oei affermano che il mattone è vivo e parla alle persone, che rimane uno fra i più importanti mezzi di comunicazione emotiva sapendone sfruttare tutte le facoltà tecniche ed artistiche.

Ritorna a fruire l’opinione secondo cui una facciata di mattoni a vista sia robusta, duratura e solida e si ridà valore a tali caratteristiche. Più solitamente impiegato oggi come copertura anziché come struttura, il mattone riacquista il proprio fascino e si lascia sperimentare in un nuovo abito, nuovi avvicinamenti, nuove tecniche rivisitano tegole, coppi, cotto e mattoni pieni a vista.

“Negli interni attualissimo l’accostamento con la ceramica”, sostiene Benedetta Tagliabue cofondatrice dello studio EMBT. Si confermano due elementi plasmabili e multiformi, ma al contempo resistenti e strutturali, la tinta naturale del laterizio e i decori delle piastrelle in ceramica, in infinite fantasie, consentono di riconsegnare al colore la propria identità come fattore risolutivo e fondamentale della sensibilità visiva. La tecnica sapiente omaggia e concede la completezza degli spazi anche con le nuove tonalità del laterizio offerte sul mercato e sapientemente scelte, soprattutto in base alla luce propria dell’ambiente.

Anche abbinato al cemento a vista il mattone pare rinascere a nuova vita e fornire un’impronta audace ma autentica nella sua forma, si tratta di un accostamento spolverato dal preconcetto di strada e di industrialità, utilizzato oggi in ambienti di uso commerciale, lasciato alla propria naturalità estrema, ma anche in abitazioni sensibilmente slegate da vincoli limitanti, secondo particolari ed abili messe in posa orientate artisticamente, capaci di regalare effetti estetici sorprendenti.

Tra i maggiori esponenti dell’uso del laterizio Bart Lens, con la costante attenzione alla natura e alla sostenibilità. Uno dei suoi consigli nel trattamento del mattone è una malta a base di calce e basso contenuto di cemento, a suo parere rende più facile la posa e consente un più agevole riutilizzo per eventuali ristrutturazioni.

Condividi questo post

Lascia un commento

  • twitter
  • facebook
  • google
  • linkedin
  • rss
  • mail