Immobiliare: tanto fumo e poco arrosto

bla-bla

Un articolo basato un po’ sulla psicologia, la sociologia e l’antropologia sarà questo che leggerete, in quanto, ci piace farvi aprire gli occhi soprattutto a voi che volete acquistare una casa.

Diffidate se potete, venendo subito al sodo, da chi, nella figura dell’Agente Immobiliare o anche del proprietario, vi ubriaca di parole e vi fa un minestrone infinito dal quale, una volta terminato l’incontro, non avrete capito nulla. La sensazione che provate è soltanto quella di stanchezza e la testa vi sembrerà ballonzolare in aria, stracolma di pensieri e ovattata da un qualcosa di impercettibile.

Questi sono bravi venditori, che vi intontiranno con tutte le loro belle parole, sanno dare il meglio, soprattutto al telefono, nascondendosi dietro ad una cornetta.

Tant’è che vi consigliamo di affrontarli di persona e accompagnati da chi ne sa qualcosa. Vedrete che si siederanno immediatamente diventato docili agnellini.

Non li riconoscerete solo dalla miriade di parole che esporranno e dai concetti completamente uno diverso dall’altro che vi elencheranno a ruota, ma anche da quello che diranno. Tendono infatti a sottolineare costantemente la loro bravura e lo fanno esagerando, forse senza rendersene conto, o forse credendo di ammaliare la loro vittima. Purtroppo a volte ci riescono, in principal modo, quando hanno a che fare con gente ingenua.

Naturalmente vi confesseranno che hanno venduto più case di chiunque altro nella zona e, mentre tutti i loro colleghi sono piegati dalla crisi ovvia che a toccato chiunque, loro ne sono rimasti completamente al di fuori come dei prescelti da potenti divinità continuando ad arricchirsi come nei nostri fantastici anni addietro. Hanno tanto di quel lavoro che non sanno dove sbattere la testa e ogni villa di lusso che potete notare con il vostro sguardo lì intorno, è stata sicuramente venduta da loro. Sono anche contornati da parenti e amici di rilevata importanza. Il loro cugino è quello che ha l’Agenzia Immobiliare più grande di tutta Parigi, il loro migliore amico ha a che fare in ambito immobiliare con Sean Penn e Bruce Willis, e la loro zia era la proprietaria di quella collina, laggiù in fondo, che potete ammirare. La vedete? Un Eden.

Praticamente, voi umili compratori, non valete nulla, ancor grazie che vi stiano dedicando del tempo, questo è un ulteriore messaggio che vi giunge ma non riuscite a riconoscere. Vi stanno quindi sottomettendo e vi verrà spontaneo pensare che – o fate come dite lui o niente -.

Per ogni cosa che direte riceverete come risposta un’alzata di occhi al cielo come se diceste delle stupidaggini e un mezzo sospiro, da parte di questo meraviglioso attore da teatro, vi farà zittire senza permettervi altre chiarificazioni.

Sono tattiche che fortunatamente non hanno tutti ma in molti si.

In realtà siete davanti a tanto fumo e poco arrosto e badate bene che un vero e serio professionista non si comporterebbe mai in questo modo, non ne ha bisogno! Questo aspetto occorre individuarlo perfettamente perché un NON-professionista, oltre ad imbambolarvi, potrà anche tranquillamente ingannarvi su questioni parecchio importanti. A questo punto non si può avere tranquillità.

Se non siete abili compratori, da tener testa a questi abili venditori, come dicevamo prima vi conviene andare accompagnati e dovrete imparare a pretendere. Siete voi in realtà ad avere il coltello dalla parte del manico e sono loro che dovrebbero pendere dalle vostre labbra non il contrario. Provate a guardare alcuni programmi televisivi di vendite di immobili, ce ne sono molti in questo periodo su diversi canali e, al di là della loro finzione o della loro realtà, l’Agente Immobiliare o il proprietario sono sempre dipinti come servizievoli e soprattutto disposti al ragionamento e all’accontentare chi compra. Vorrà pur dire qualcosa, altrimenti, anche solo per educare i compratori di tutto il mondo, gli acquirenti, verrebbero presentati come umili schiavi in grado soltanto di accettare. Ragionate su questo.

Condividi questo post

Lascia un commento

  • twitter
  • facebook
  • google
  • linkedin
  • rss
  • mail