L’agente immobiliare “perfetto”

agperf

Purtroppo non basta, soprattutto quando vogliamo vendere casa, affidarsi all’agente immobiliare che valuta maggiormente il nostro immobile anche se questo può farci molta gola.

Se la persona non è un professionista e nemmeno competente, anche in diverse altre tematiche inerenti all’immobile da vendere, si rischia di tenere per troppo tempo quella casa sul mercato e il suo prezzo si abbasserebbe notevolmente senza trascurare il fatto che si rovinerebbe col passar del tempo a causa degli agenti atmosferici e il non essere abitata.

Si avrà quindi, l’effetto contrario.

Un buon agente immobiliare, che non necessariamente dev’essere per forza un amico o un parente (serve osservare le sue capacità prima di tutto), deve in principal modo conoscere al meglio il territorio nel quale sta operando.

E’ proprio il territorio a decidere per il mercato. Conoscendo questo, saprà valutare cosa richiede quel business che cambia di zona in zona. Dovrà anche sapervi far vendere la vostra casa presto e bene appunto, e questo potrà farlo solo se avrà delle basi di conoscenza inerenti all’Home Staging, l’arte che spesso abbiamo nominato, in grado di dare all’immobile un look piacevole che gli permette di essere acquistato.

Dovrà anche essere ben fornito di Social Media, ai tempi odierni, questo gli permette di essere maggiormente conosciuto e quindi di avere un pubblico maggiore nonché ovviamente un’attività capillare che penetra in più luoghi di richiesta anche se virtuali.

La sua informazione e il suo aggiornamento inoltre, dovranno essere recenti e ricchi in quanto le leggi e le valutazioni cambiano di continuo e deve potervi definire bene tutti i cambiamenti che riguardano il Mercato Immobiliare e le azioni burocratiche che ne conseguono.

Oggi si rischia di meno, grazie alle nuove normative, ma è sempre bene accertarsi di aver a che fare, prima di tutto, con un professionista attraverso il cartellino d’identificazione dato che, soprattutto un tempo, molte persone s’inventavano agenti immobiliari senza esserlo andando così a discapito di tutti e di chi questo mestiere lo svolgeva invece onestamente e con tanto di preparazione alle spalle.

Osserviamolo poi all’opera mentre mostra l’alloggio ai potenziali compratori. Dovrebbe comportarsi come se mostrasse casa sua. Con anche “amore” e calore quindi.

Senza tralasciare nulla e soprattutto esaltando principalmente i lati positivi della nostra casa. Quelli negativi invece, non dovranno essere celati, l’inganno non è contemplato nella professionalità di un buon agente immobiliare, però dovranno sicuramente essere accompagnati da una o più soluzioni e questo, solo un tecnico preparato può farlo.

L’agente immobiliare non dev’essere per forza di cose anche architetto o geometra, vero è però che deve essere informato un po’ su tutto quello che riguarda l’abitazione. Il cliente chiede e, soprattutto, ama ricevere risposte esaurienti.

Scegliere l’agente immobiliare perfetto è alla base della vostra vendita e del vostro sogno. Non sottovalutatelo.

Condividi questo post

Lascia un commento

  • twitter
  • facebook
  • google
  • linkedin
  • rss
  • mail