L’agenzia che ha diritto alla provvigione

provv

Pur non essendo noi uno studio legale, ci imbattiamo spesso in commenti o domande inerenti alla concorrenza delle agenzie immobiliari e, in principal modo, a cosa accade quando lo stesso immobile viene venduto da due agenzie diverse o meglio, a chi spetta in questo caso la provvigione.

Ebbene possiamo comunque parlarne anche noi che ci occupiamo di Marketing Immobiliare perché, alla fine… tutto è mercato e questo pare proprio essere un esempio di spicco.

Chiariamo subito che la questione – casa che viene venduta da due agenzie diverse… – è descritta innanzi tutto male. Il vero termine da usare dovrebbe essere – casa che viene proposta da due agenzie diverse… – in quanto a venderla sarà alla fine una sola delle due e quindi, sarà quella che dovrà prendere la provvigione inerente.

Si, solo al mediatore che ha concluso l’affare spetta il merito e la retribuzione mentre gli altri che l’hanno proposta possono essere anche più di due.

Questo avviene perché il “vincitore” è più simpatico, perché è più professionale, perché è più onesto, perché modifica il prezzo dell’immobile con una cifra minore. I motivi possono essere infiniti ma è a lui, e soltanto a lui, che spetta il meritato guadagno.

Questo vale anche in caso di foglio di visita firmato da parte del cliente. Vale a dire un foglio, valido anche come modello per la privacy, che gli agenti immobiliari sono soliti far firmare prima di condurre il probabile acquirente a visionare l’immobile e che, ripetiamo, da’ diritto alla provvigione soltanto nel caso in cui il cliente acquistasse l’immobile protagonista.

Tant’è che, persino sul modulo presentato da diverse Camere di Commercio italiane, si trova ben definita la dicitura: nulla sarà dovuto all’agenzia per l’attività comunque svolta in caso di mancata conclusione dell’affare.

Solo in caso di conclusione dell’affare per il tramite di un intervento determinante del mediatore all’agenzia suddetta spetterà una provvigione a carico del/della sottoscritto/a pari alla percentuale concordata tra le parti in misura del …%.

A fare ulteriore chiarezza infine, ci pensa l’Avvocato Massimo Chimienti dalle pagine di un noto sito di settore, rispondendo alla domanda di una preoccupata commentatrice della quale possiamo immaginare il problema posto.

Il legale risponde così – Gentilissima signora, quello che le hanno fatto firmare è il c.d. foglio di presa visione, una “tutela” che gli agenti immobiliari spesso adottano per garantirsi il diritto al pagamento delle loro competenze. Esso, come espressamente indicato, darebbe diritto a richiedere le provvigioni, solo ed esclusivamente nel caso in cui lei dovesse acquistare l’immobile mostratole e non in altri casi. Cordialmente. Avv. M. C. -.

Capiamo tutti che si fa fatica a rimanere in piedi soprattutto quando il mercato gira esattamente al contrario di come vorremmo, colpendo senza pietà vari settori di tanto in tanto ma la legge è legge, non si esula, e l’istruzione, in tal senso, è un diritto di tutti.

Condividi questo post

Lascia un commento

  • twitter
  • facebook
  • google
  • linkedin
  • rss
  • mail