Il marketing delle case infestate

casa

Siete impressionabili oppure no? Vi fate suggestionare dalle storie di streghe e fantasmi o impavidi e scettici non patite certe emozioni? “La casa infestata”: il nuovo titolo di un Marketing Immobiliare che usa una lama a doppio taglio. Si. Perché mentre per alcuni la questione può essere curiosa ed accattivante per altri può essere invece un buon motivo per scappare a gambe levate. Attenzione peraltro, venditori: il prezzo dell’immobile dovrà calare così come… cala la notte. Momento in cui, si afferma, pianti, urla e faccende misteriose iniziano a prendere vita tra quelle tetre mura. In Italia, così come nel resto del mondo, esistono parecchie case “stregate” e hanno davvero tutte un fascino particolare, unico e sfizioso…

La casa di Allyn Mansion, ad esempio, nel Delavan (WI) in vendita per 1,2 milioni di dollari nella quale morì il proprietario nel 1913 leggendo la sua posta. Da allora, di notte, si sente il frusciare di pagine che vengono sfogliate e colpi di tosse.

La famosissima Villa de Vecchi, meglio conosciuta come la “Casa Rossa”, tutta italiana, nella frazione di Bindo a Cortenova nella quale il Conte de Vecchi perse, nei primi anni del ‘900 moglie e figlia. Urla e lamenti accompagnano le ore notturne ma si cercano ugualmente investitori che la portino a diventare patrimonio storico italiano.

La Tenuta degli Schweppe, in Mayflower Road – Lake Forest -, venduta alla modica cifra di 12 milioni di dollari, che ha come punto di forza il suicidio di Charles Schweppe e da allora è possibile avere a che fare con il suo fantasma appena si entra nelle stanze della grande villa.

La casa vittoriana, vecchia di 113 anni, a Dunmore in Pennsylvania. Messa immediatamente in vendita dalla coppia che l’abitava e che ha definito la dimora, per non spaventare troppo l’acquirente, “leggermente infestata”. In effetti, si appicciano soltanto gli accendini da soli durante la notte e alcune inquietanti figure appaiono negli specchi ma cosa volete che sia… gli animi da ghostbuster ci ridono sopra.

In effetti, viene da chiedersi se si tratta di realtà o di storie inventate per un buon Marketing (alias incentivo al turismo peraltro). Originale quantomeno. Si sa, le vendite sono un po’ calate negli ultimi anni e tutto può divenire buono e utile. In questo caso, funzionando, si perdonerebbe persino il tocco fatiscente che altrimenti non si sopporterebbe. Questione di coraggio. Ma, sveliamo il mistero tanto per rimanere in tema, pare essercene davvero poco dal momento che la maggior parte di queste case, tutte bellissime per la verità, è in vendita da parecchio tempo ma nessuno si fa avanti. La fifa fa novanta. Eppure alcune, oltre quelle che abbiamo descritto, propongono davvero prezzi ottimi. Enormi manieri a modico costo. Che affare. Ma rimangono lì. Nella desolazione più totale a vestirsi ulteriormente di un’atmosfera surreale e arcana. Chissà cosa penserebbe Azzurrina a tal proposito?

Ops… ma cos’è questo rumore? L’avete sentito anche voi?

Condividi questo post

Lascia un commento

  • twitter
  • facebook
  • google
  • linkedin
  • rss
  • mail