Tree si rilancia sul mercato grazie a innovazione e atteggiamento mentale

Tree RE

Tree Real Estate ha raccolto i suoi affiliati dei Network Gabetti Franchising Agency, Professionecasa e Grimaldi Immobiliare in 3 città – Milano, Roma e Napoli – al fine di presentare e condividere la Strategia di Business per il 2013, i Piani di Comunicazione e Formazione; le innovazioni di Metodo Operativo e gli strumenti, gli Eventi di Sviluppo Rete previsti nell’anno.

L’evento, in 3 edizioni che sono tenute il 30, 31 gennaio e il 1° febbraio, si colloca nel processo di consolidamento e rinnovamento dell’attività rispetto all’attuale momento economico, mediante il trasferimento di logiche e strategie per il posizionamento di mercato.

La partecipazione alle 3 giornate guidate da Bruno Vettore, Amministratore Delegato di Tree Real Estate, era riservata ad Affiliati e Collaboratori dei 3 network e ad alcuni ospiti su invito
Tree Real Estate è la Holding, controllata da Gabetti Property Solutions, a cui fanno capo le reti di franchising immobiliare Gabetti Franchising Agency, Grimaldi Immobiliare e Professionecasa.

Tree Real Estate conta di oltre 1600 agenzie distribuite su tutto il territorio nazionale. È una realtà innovativa che consolida la storicità, il prestigio e notorietà dei singoli marchi, sfruttando importanti sinergie.

“Una proposta commerciale multibrand”, come la definisce Vettore, “con 3 offerte diverse a seconda del target: quella più tradizionale con Gabetti, con zona in esclusiva e un insieme di servizi per agenti immobiliari senior, quella un po’ più giovane, con Professionecasa, molto più web-oriented e orientata a internet, ed infine Grimaldi – primo marchio sviluppato in franchising in Italia nel 1979 – con una proposta scalabile e scalare, con maggiore libertà operativa e maggiormente adatta ad agenti già presenti sul territorio.”

Il contesto in cui si muove Tree, e gli altri operatori del franchising “classico”, è quello recessivo che attualmente colpisce il comparto immobiliare italiano. E quindi compravendite in calo, meno 20% nel 2012 rispetto al 2011, con una flessione che non è avvenuta in misura uguale e in modo simile ovunque, ma si è fatta sentire in misura maggiore nelle aree periferiche e per le soluzioni meno “luxury”. Per converso, le aree centrali e gli immobili di maggior pregio sono stati caratterizzati da un calo sicuramente inferiore.

Anche i tempi di compravendita sono in aumento, 6-7 mesi per soluzioni di maggiore prestigio ed anche un anno per soluzioni “standard”. In questo mettiamoci anche il calo delle erogazioni di mutuo (meno 20%).

Come reagire e come agire? Quale, quindi, la strategia commerciale di Tree per il 2013?

-Piani di Comunicazione e Formazione. Laddove per comunicazione si intende sempre più un utilizzo sapiente di internet e dei nuovi media. Internet, come chiarire Vettore, “è un compagno di viaggio sempre più presente”.

-innovazioni relative al Metodo Operativo e gli strumenti. Il che vuol dire più servizi per gli agenti immobiliari e i clienti finali. L’agente non è più soltanto un mediatore ma un consulente a tutto tondo. Senza dimenticare il valore e i valori, con un metodo improntato chiaramente alla professionalità e alla trasparenza.

-Eventi di Sviluppo Rete previsti nell’anno.

L’obiettivo è quello di rinnovare le attività strategiche in relazione al mercato immobiliare in un momento in cui la vendita di case risente della crisi economica in corso.

Da non trascurare anche l’atteggiamento mentale, che non deve nutrirsi di negatività e sarebbe anche troppo facile e scontato vista la congiuntura. Interessanti sono quindi stati gli interventi di Fabrizio Fontana, noto al grande pubblico come comico a Zelig ma – anche – grande e simpatico “formattore” che punta sui concetti di rotta e navigazione per riposizionarsi al meglio sul mercato.

Condividi questo post

Lascia un commento

  • twitter
  • facebook
  • google
  • linkedin
  • rss
  • mail