Vivere in una smart city

Le smart city saranno i luoghi del futuro.

Le città stesse, nelle quali la gente si riunirà per lavorare, per studiare, per vivere.

Cos’è una smart city? E’ una – città intelligente -, vale a dire una città ricca di strategie dal punto di vista tecnologico, urbanistico e di architettura in grado di creare una zona che migliora la vita dell’essere umano innanzi tutto, ma ha anche un impatto sempre più minore nei confronti dell’ambiente. La sostenibilità, l’ecologia, l’autoalimentazione, il risparmio sono le parole chiave che distinguono una città smart da tutte le altre. Efficienza energetica, smart mobility, uso razionale e idoneo delle risorse, monitoraggio dell’aria e capacità di ridurre i consumi di energia, quartieri green, tutte azioni, trasformazioni e innovazioni che permettono una vita nettamente diversa e migliore all’essere umano perciò, quando si sceglie casa, quanto è importante oggi scegliere anche e valutare una smart city?

Città divenute laboratori di unione tra le persone che potranno vivere un ambiente più idoneo, più salutare e anche più sicuro. Programmi antincendio, videosorveglianza, velocizzazione dei soccorsi altre importanti novità che cambiano lo stile di vita. E allora, scegliere una smart city piuttosto che una normalissima cittadina, quando si decide di acquistare l’immobile dei propri sogni, fa la differenza?

Pare proprio di si anche perché a creare una smart city sono anche le case. Case diverse, case in grado di consumare meno, di essere passive, di utilizzare risorse e tutto questo andrà ad incidere sui costi di un domani. Ciò che si spende per acquistarla lo si risparmia poi nel futuro. Una caratteristica assolutamente da citare nella propria vetrina.

Sono le grandi società, spesso, a parlare di città intelligenti e a fornire progetti e soluzioni in ambito soprattutto di tecnologia e innovazione. Aziende come Bosch, Huawei e Apple, dalla fama internazionale, e preparate sul tema. Lo IoT diventa indispensabile, vale a dire “l’Internet delle Cose” (Internet of things) una grandissima evoluzione della rete per la comunicazione delle informazioni.

Vivere una città intelligente e abitare in essa significa pertanto avere molti vantaggi; significa non doversi preoccupare per il traffico andando al lavoro, significa passeggiare alla sera per le vie senza temere pericoli, significa anche avere la consapevolezza di respirare aria pulita mantenuta nei giusti livelli risparmiando e stando meglio.

Tutto questo indispensabile e splendido contorno della propria casa non è forse un valido motivo per scegliere la propria abitazione?

Per tutto questo il “grazie” più grande và ovviamente alla tecnologia dove l’high-tech è la protagonista assoluta ma anche alle aziende, principalmente start up che se ne occupano.

Copenaghen, Amsterdam, New York sono tra le città più smart del mondo ma anche in Italia non siamo poi così indietro. Milano, ma soprattutto Torino, stanno facendo grandi passi avanti in questo ambito. In quasi tutto il Nord a dir la verità, Emilia Romagna compresa, la situazione si sta evolvendo e sta migliorando nella speranza che presto arrivi a toccare tutto lo Stivale.

Condividi questo post

Lascia un commento

  • twitter
  • facebook
  • google
  • linkedin
  • rss
  • mail